Ci è arrivata da poco la notizia che una classe del nostro Istituto, la 5 LB del Liceo artistico, è stata premiata con la Menzione speciale dalla Giuria della III Biennale dei Licei Artistici. Congratulazioni agli studenti e ai loro docenti!

La terza edizione della Biennale è in via di inaugurazione e coinvolge i licei artistici di tutta Italia. Quest’anno il tema portante era l’universalità del genio di Leonardo da Vinci, di cui due anni fa, nel 2019, fu celebrato il 500enario della morte, avvenuta nel 1519 ad Amboise, in Francia.

L’allora 3 LB di quell’anno scolastico partecipò a un laboratorio della mostra Leonardo da Vinci. La scienza prima della scienza organizzata alle Scuderie del Quirinale, in cui è stato approfondito con macchine interattive l’aspetto di Leonardo ingegnere e inventore.

L’interno della mostra alle Scuderie del Quirinale

 

Tra le opere in mostra vi erano i solidi presenti nel De Divina Proportione del matematico Luca Pacioli, con i disegni preparatori eseguiti dalla ‘ineffabile sinistra mano’ di Leonardo. Questi meravigliosi disegni sono stati lo spunto per di un percorso formativo ‘autentico’ e multidisciplinare (Storia dell’arte, Matematica, Discipline grafiche e Laboratorio di grafica) che ha permesso agli studenti di conoscere la Divina Proporzione e la sua universalità – dalla natura all’arte, dall’architettura alla pittura, dal IV secolo al Rinascimento – così come concepita da Leonardo.

Quel modulo è durato nel tempo e negli anni successivi la classe, oggi 5 LB, ha realizzato un prototipo di un totem multimediale con i disegni leonardeschi dei solidi del Pacioli, un modello 3D di icosaedro tronco contenente un tablet che riproduce la genesi del progetto. Esternamente i pentagoni ospitano immagini di altri solidi platonici e archimedei, mentre gli esagoni contengono dettagli delle principali opere di Leonardo selezionate dagli alunni della classe.

 

Una schermata del video di presentazione del progetto disponibile sul nostro canale Youtube del Frammartino (clicca per accedere)

 

Il progetto è la dimostrazione che una scuola che mette a disposizione degli alunni risorse, umane e tecniche,  il lavoro di squadra degli studenti e del personale scolastico insieme a mostre di qualità creano progetti dalle gambe forti e lunghe, come in questo caso, quando una visita a una mostra si è trasformata in un progetto triennale, oggi premiato.

 

Grazie alla giuria della Biennale e avanti così!